Fast Facts

Trasformazione digitale e risorse umane

È notizia recente, apparsa qualche giorno fa su 01Net.it, il gruppo francese l’Occitane ha dato il via alla trasformazione digitale per le risorse umane.

Con i nuovi software targati SAP, hanno realizzato una piattaforma per gestire le risorse umane in modo uniforme. Sicuramente avranno dovuto affrontare alcuni ostacoli, almeno dal punto di vista normativo e contrattuale, dal momento che ci sono differenze sostanziali nei diversi paesi, anche nella stessa europa, niente di impossibile, comunque.  In ogni caso, se vuoi leggerti tutto l’articolo lo trovi qui.

Il dato interessante, e niente affatto nuovo, almeno dal mio punto di vista, è la motivazione che ha spinto il gruppo alla trasformazione digitale delle risorse umane. Anche senza leggere l’articolo, ti posso dire alcuni motivi, provo ad elencarne almeno 3.

  1. monitorare i costi
  2. efficientare le risorse economiche
  3. pianificare gli investimenti

Concorderai che sono condivisibili. Un’azienda che riesce a monitorare i costi del personale, magari gestendo in modo più efficiente i turni e le coperture, gli avanzamenti di carriera, gli incentivi e via discorrendo, ha la possibilità di gestire meglio le proprie risorse economiche, anche per un migliore sviluppo del proprio personale.

Portatemi via la mia gente e lasciatemi le aziende vuote e presto l’erba crescerà sul pavimento dei reparti. Portatemi viale aziende e lasciatemi le persone con cui lavoro e presto avrò aziende migliori di prima.

Andrew Carnegie

È davvero strano come più parlo di digitalizzazione, più parlo di persone.

 Ricordi questa immagine? Fece scalpore quando usci, era il 2006 e la copertina del TIME aveva già posto l’attenzione sull’individuo, non solo come fruitore, ma come creatore e divulgatore di notizie (purtroppo anche di bufale). In ogni caso, la digitalizzazione ha messo al centro l’individuo, ma questa è un altra storia.

Anche per questo posto si chiude l’appuntamento con il #fastfacts!

Previous post

Cambia il Facebook feed

Next post

Desktop vs Mobile

Riccardo

Riccardo

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *