E non farti fregare dall’ambiente

Le promesse in merito ai tuoi obiettivi, che magari avevi stampato nella tua mente dopo aver fatto esplodere il tappo dello Spumante, o delle Champagne, si sono sciolte come neve al sole. Dimmi la verità, le promesse iniziano a svanire mentre sei lì, in piedi, che reggi il collo di quella bottiglia manco fosse lo scalpo dell’ultimo viso pallido e tu, fiero come solo Toro Seduto, che rivendichi i tuoi diritti: vivere una vita migliore, avere un lavoro migliore, guadagnare più soldi, avere una casa più grande, o dimagrire.

Forse non è nemmeno casuale questa immagine, è noto come i coloni diffondessero il vaiolo tra i nativi per sterminarli. 

Solo ieri era Pasqua. Questa, del 2020, ha assunto un significato particolare, come è naturale la ricorrenza non ha nulla di speciale in sé, almeno per me che non nutro alcun sentimento fideistico. Come ogni evento, anche la Pasqua assume il valore che vogliamo dargli, e io provo a parlare dei tuoi obiettivi. È un esercizio di stile, se vuoi, che ho cominciato a fare proprio ragionando su questo periodo. 

La vita è ciò che ti accade mentre fai altri progetti

[John Lennon]

John, perdonami, non me ne avere, per troppi anni ho dato questa interpretazione della vita, e sono molto orgoglioso di poter dire che non ci credo più. La vita è ciò che decido di far accadere. Il caso non esiste. Anche in questo caso sono in buona compagnia, da Jung per arrivare a Choopra.

Le regole del caso

In questo momento aspiriamo tutti a risorgere a nuova vita. Mi affascina molto di più interpretare questo passaggio con l’idea che l’ebraismo da di Pasqua, ovvero il passare oltre, tralasciare.
Ho l’impressione che passare oltre, il tralasciare vesta molto bene la condizione che stiamo vivendo, e non sto parlando solo del COVID-19. 

La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi a portare progresso. La creatività nasce dall’angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

[Albert Einstein]

Gli eventi di questi giorni, di queste settimane e mesi non sono altro che l’incarnazione dei continui ritardi che hai nel raggiungimento dei tuoi obiettivi. È naturale per te constatare che lo stato attuale di cose, soprattutto in alcuni settori, rappresenta un ostacolo ambientale al raggiungimento degli obiettivi.

Ho resistito fino a questo punto, ma non posso resistere oltre. Come avrai avuto modo di leggere cerco di trovare il giusto nome alle cose, perché le parole costruiscono il mondo e il modo con cui affrontiamo gli eventi. Così per qualcuno una cagata di un piccione sulla giacca potrebbe essere la peggiore iattura e chiaro segno che l’universo tutto è contro di lui, o vederlo come un’ottima occasione per portare in tintoria quel capo e magari fare shopping. Stesso evento, due modi diversi per affrontarlo. Ma dicevo, non voglio indorare la pillola, questo stop imposto è stato rinominato in tanti modo, ma per semplificare potremmo dire che è una grandissima rottura di coglioni, ad essere buoni. 

Anche io avevo un bellissimo piano, alcuni obiettivi importanti e passaggi che pensavo fondamentali per il raggiungimento di quell’obiettivo e, sai cosa, ho dovuto rimodulare i piani, fare scelte diverse, giocare con le carte che avevo in mano.

E guarda, non che sia facile, normale, o -diversamente- che sia un’attività eccezionale o straordinaria. Nella teoria sociocognitiva di A.Bandura vengono riscontrati tre ingredienti che influiscono sulla capacità di far accadere le cose:

  • Caratteristiche personali interne (cognitive, affettive, biologiche).
  • Comportamento dell’individuo.
  • Eventi ambientali dati dal contesto o dalle relazioni.

Fai ciò che puoi con quello che hai

E, a proposito dell’ambiente possiamo mettere in campo tre comportamenti.

  1. Adattamento, tanto caro Darwin, conosci meglio di me l’ormai celebre citazione “Non è la specie più forte o la più intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento” [Charles Darwin]. A questa categoria non appartiene certo G. B. Shaw 1, ma due citazioni sono troppo quindi scriverò una nota.
  2. Miglioramento qui le nostre azioni mirano a modificare alcuni elementi dell’ambiente o delle relazioni che comunque restano quelle di partenza.
  3. Cambiamento non può mancare una citazione anche qui. Le Lamborghini sono conosciute in tutto il mondo, ma come sono nate? Ferruccio Lamborghini, il papà delle Lambo, era un uomo d’affari a capo di un’azienda che produceva trattori e amava molto le macchine veloci, possedeva Mercedes, Alfa Romeo e anche delle Ferrari. A causa di qualche problema con queste ultime, Lamborghini scoprì che alcuni pezzi del motore erano uguali a quelli montati nei suoi trattori, così affrontò Enzo Ferrari e disse “Spendo una fortuna per un’auto fatta con i miei pezzi!” Da lì l’imprenditore iniziò a costruire le proprie auto.

Come posso adattare questo modello teorico all’esigenza di realizzare i tuoi obiettivi.  Prova ad immaginare questi elementi come i cilindri di una slot machine a rulli, abbassi la leva e via che scorrono le immagini. Per fare jackpot dovremmo allineare le tue potenzialità, l’ambiente e di conseguenza l’obiettivo. Tutti allineati. Se non siamo così fortunati ci troveremo in disallineamento. Provo ad essere più chiaro con lo schema che vedi qui sotto.  Se l’ambiente non è allineato potrei aiutarti a valutare una delle tre strategie di cui ho parlato sopra.

Schema di allineamento sviluppato da A. Pannitti e F. Rossi in “L’essenza del Coaching” – Franco Angeli

L’ambiente, o le condizioni oggettive sono determinanti per raggiungere i tuoi obiettivi? No. L’ambiente è uno degli elementi che contribuisce, assieme ad altri. Quando guardiamo a qualcuno che ha raggiunto il successo siamo in grado di cogliere delle caratteristiche che -a torto o a ragione- determinano il risultato: le risorse, le capacità, l’ambiente, o il network. Credo infatti appropriata l’immagine della “formula” per il successo, come nelle formule matematiche, o chimiche, è sufficiente che un solo elemento sia inesatto per costringerci in errore.

Nei prossimi post proporrò le altre caratteristiche per poter costruire e realizzare i tuoi obiettivi. Sarebbe molto bello avere una tua opinione sul post, quindi ti aspetto qui o sui canali social.

Alla prossima.

1. Alcuni uomini vedono le cose per come sono e chiedono: “Perché?” Io oso sognare cose che non sono mai state e dico: “Perché no?”

[George Bernard Shaw]

Previous post

Dipende da te

Next post

Paura e la scelta degli obiettivi

Riccardo

Riccardo

Nato a Rovigo nel 1976, ottima annata. Era maggio, il 16, una domenica assolata e caldissima.
Sono nato con un'innata predisposizione al disegno, tanto da pensare di farne una professione.
Qualche anno dopo mi ritrovo prima Maestro d'Arti grafiche e poi diplomato.
Mi iscrivo all'Università di Bologna, l'Emilia-Romagna aveva già influenzato sia la mia parlata, sia la mia prospettiva. Divento dottore in Scienze Politiche, poi un percorso di specializzazione in Marketing Project Manager e infine il lavoro.
Altro Master in Web Marketing e Comunicazione che mi da occasione di incontrare Giorgio Soffiato, Rudy Bandiera, Riccardo Scandellari, Piero Babudro.
Intanto decido che 9 anni come Inside Sales sono abbastanza, anzi troppo, lascio per nuove mirabolanti avventure e per amore.
Roma. Rappresenta crisi e svolta.
Innamoratissimo di questa città, di questa vita, della mia mia compagna e della nostra piccola.
Ho capito che mi riesce bene aiutare gli altri, (dopo un bel po' formazione che reputo mai finita) per questo mi propongo come Coach.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.