Leader visionario

Written by on 18 Settembre 2020

Oggi parliamo del leader visionario come uno degli stili di leadership più efficaci, in azienda o nella vita quotidiana. In questo periodo mi sono concentrato sulla tema della leadership, sia come attività rivolta a noi stessi (self-leadership), sia come attività rivolta agli altri.

Chi è il leader visionario

Il leader visionario è quel leader che riesce a spingere le persone verso la cooperazione per un ideale comune. Questo stile (ne sono stati censiti ben sei, e per ciascuno troverai un post) di leadership è utile quando i cambiamenti richiedono un cambio di prospettiva.

Insomma, facciamo quello che dice il leader visionario perché condividiamo la stessa missione, gli stessi valori. 

Il leader visionario non conosce la strada, anzi, è certo del fatto che siano gli altri a condurlo alla meta. Quindi se hai una personalità che tende ad avere fiducia nel prossimo, questo è uno stile di leadership che può fare al caso tuo.

Il focus sulla missione

Se hai la capacità di infondere nel tuo gruppo la certezza che ciascuno di loro farà la propria parte, il gruppo ti seguirà per il semplice fatto che condivide il tuo scopo. 

Il tuo scopo, come leader visionario, è quello di far comprendere, a ciascuno dei tuoi collaboratori, come la loro funzione abbia posto nel quadro generale.

Il personaggio che mi ricorda di più il leader visionario è Billy Beane!
Billy è, oggi, il General Manager degli Oakland Athletics, una squadra di baseball degli Stati Uniti D’America. Non importa se non lo conosci, sicuramente conosci Brad Pitt che lo interpreta nel film Moneyball.

Lo scopo del gioco è vincere! Ok, ma il problema di Billy è che per vincere ci vogliono soldi, soldi per creare una squadra per vincere il campionato. Nel 2001, anno nel quale viene collocata la storia, gli Oakland vengono battuti dai NewYork Yankees, la sconfitta determina il mancato accesso al World Series, ovvero la fase conclusiva del campionato di baseball e che ne decreta il vincitore.

I proprietari vogliono vincere, i giocatori vogliono vincere, Billy vuole vincere, ma mancano i soldi. Ecco che, nel suo peregrinare nel tentativo di trovare buoni accordi con altre squadre, incontra un giovane neolaureato di Yale che ha delle convinzioni diverse sul come scegliere i giocatori. A Billy non servono i migliori giocatori, servono i punti!

Ecco la visione. La missione è mettere su una squadra valutando altri criteri, quello che oggi ha preso il nome di sabermetrico. Billy seleziona giocatori in base al numero delle volte in cui conquista una base. Trova questi giocatori, e riesce a mettere insieme una squadra con molto potenziale.

Inizialmente Billy si scontra con le rimostranze degli osservatori, ma Billy supporta la teoria di Brand (il giovane laureato di Yale) e mette sotto contratto i giocatori che lui ha selezionato (Billy non conosce la strada, ma la meta. È Brand che trova la strada).

L’inizio del campionato non è come Billy se lo aspetta, ma poi… bhè non voglio spoilerarlo.

 

Caratteristiche di intelligenza emotiva nel leader visionario

Nel contesto dell’intelligenza emotiva, e della leadership emotiva, nel leader visionario troviamo queste quattro caratteristiche, ciascuno riferite ad una delle quattro dimensioni dell’intelligenza emotiva:

  • Gestione rapporti interpersonali ⇒ Leadership ispiratrice: i leader capaci di ispirare gli altri.
  • Consapevolezza sociale ⇒ Empatia: i leader dotati di empatia riescono a sintonizzarsi su un’ampia gamma di segnali emotivi e quindi di percepire le emozioni, palesi o latenti, di un singolo o di un gruppo.
  • Gestione di sé ⇒ Gestione delle proprie emozioni: sono i leader che riescono a gestire le loro emozioni e gli improvvise “interferenze” e, addirittura, ad incanalarle verso azioni più costruttive.
  • Consapevolezza di sé ⇒ Fiducia in se stessi: riuscendo a fare un’accurata analisi delle loro abilità, questi leader sanno esattamente su quali punti di forza puntare e sfruttare a loro vantaggio.

Tagged as , , , ,



Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.




Search
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: